Passerina

Vitigni bianchi

Ha trovato la sua reale di diffusione soprattutto nelle Marche e, sotto altre denominazioni, in Abruzzo e in Romagna. Con la trasformazione della viticoltura promiscua in specializzata, avvenuta negli anni ’60, la sua diffusione ha subito una contrazione a favore del Trebbiano Toscano, vitigno più produttivo ma decisamente meno valido dal punto di vista qualitativo. Vitigno dotato di buona produttività e di un buon livello qualitativo delle uve, soprattutto per quello che riguarda la componente acidica.

Vitigno appartenente alla grande famiglia dei trebbiani, è considerato autoctono dell’Italia centro-orientale.